PROGRAMMA POLITICO
SEGUICI NEI SOCIAL
LE ULTIME NEWS
13/10/2020
Liga Veneta per Salvini Premier, Zaia Presidente e Lista Veneta Autonomia: «Messa a punto la composizione dei Gruppi Consiliari. Siamo pronti a metterci all’opera, partendo dalla formazione dei neo eletti su Autonomia, bilancio, sanità, economia e infrastrutture»
Venezia, 10 ottobre 2019 - «A pochi giorni dalla prima seduta del Consiglio regionale dell’XI Legislatura, la squadra dei consiglieri leghisti è pronta a mettersi al lavoro. Primo passo già affrontato, quella della messa a punto delle composizioni dei gruppi consiliari». A darne notizia sono i consiglieri dei gruppi Liga Veneta per Salvini Premier, Zaia Presidente e Lista Veneta Autonomia. «Faranno parte del gruppo Liga Veneta per Salvini premier, oltre al Presidente Luca Zaia, i consiglieri Fabiano Barbisan, Gianpaolo Bottacin, Federico Caner, Roberto Ciambetti, Cristiano Corazzari, Enrico Corsi, Elisa De Berti, Marco Dolfin, Marzio Favero, Nicola Finco, Manuela Lanzarin, Roberto Marcato, Filippo Rigo. Il gruppo Zaia Presidente, invece, annovera Roberto Bet, Simona Bisaglia, Fabrizio Boron, Sonia Brescacin, Francesco Calzavara, Elisa Cavinato, Giulio Centenaro, Silvia Cestaro, Nazzareno Gerolimetto, Stefano Giacomin, Silvia Maino, Gabriele Michieletto, Silvia Rizzotto, Luciano Sandonà, Francesca Scatto, Alessandra Sponda, Stefano Valdegamberi, Alberto Villanova, Marco Zecchinato. Confermata poi la presenza del consigliere Tomas Piccinini nel gruppo Lista Veneta Autonomia. La nuova composizione riflette una base leghista ampliata e molto giovane, cui si affianca però una “vecchia guardia” già esperta delle dinamiche e delle modalità lavorative del Consiglio regionale. Un passaggio tecnico, quella della formazione dei gruppi, che permette ora ai consiglieri neoeletti e a quelli riconfermati di mettersi subito all’opera e di concentrarsi sul lavoro e gli impegni dei prossimi cinque anni. Primo passo dopo la formazione dei gruppi sarà quello di designare i consiglieri componenti delle diverse Commissioni consiliari, in base all’esperienza di ognuno e alle loro diverse professionalità: tutto ciò per garantire un migliore lavoro nelle Commissioni stesse. La rappresentanza istituzionale a livello territoriale è un compito serio e impegnativo, con ricadute sulla vita quotidiana e il futuro dei cittadini. Non può essere preso sotto gamba. Per questo motivo, i consiglieri regionali prenderanno parte a una serie di giornate di formazione sul contesto economico, sociale e produttivo a livello nazionale e locale. Occasioni per approfondire temi fondamentali quali l’Autonomia, il bilancio regionale o il Sistema sanitario, ma anche la situazione delle infrastrutture e dei trasporti o l’urbanistica. Siamo pronti a tirarci su le maniche e a metterci al lavoro, per ripagare quella fiducia che i Veneti hanno riposto in noi».