PROGRAMMA POLITICO
SEGUICI NEI SOCIAL
LE ULTIME NEWS
15/11/2019
Acqua alta eccezionale a Venezia – Boron (ZP): « Dopo la curva del Padova che aveva protestato contro l’assurda scelta di vietare il leone, i tifosi del Vicenza propongono di esporre la bandiera di San Marco in solidarietà ai veneziani. Gesto di civiltà»
Venezia, 15 novembre 2019 - « Mi congratulo con i tifosi del Vicenza Calcio che in occasione della prossima partita di domenica 17 novembre hanno proposto di sventolare dagli spalti dello stadio le bandiere di San Marco per esprimere la propria solidarietà verso la città di Venezia e verso tutti i veneti. Un gesto che non vuole simboleggiare l’appartenenza a fazioni politiche, ma che è un gesto di unità e solidarietà tra veneti». Fabrizio Boron, presidente della Quinta commissione consiliare e consigliere regionale del gruppo Zaia Presidente, commenta così l’iniziativa della tifoseria vicentina in solidarietà a Venezia e ai suoi cittadini. «I primi sono stati i ragazzi nella curva del Padova che, per protestare contro l’assurda scelta di vietare il Leone, avevano tolto i loro drappi: una scelta di grande coraggio che ha permesso a tutti di conoscere cosa stava accadendo, tra lo stupore di tanti, a Padova. Oggi il gesto dei tifosi berici che conferma ancora una volta come il gonfalone di San Marco non sia un simbolo politico – continua Boron – ma di identità di un popolo. Spero quindi che questa iniziativa venga replicata in tutti gli stadi veneti».
15/11/2019
Acqua alta a Venezia e danni al patrimonio artistico – Finco (LN): «Approvato dal Consiglio regionale un nostro odg per stanziare un finanziamento per il restauro e la salvaguardia della Basilica di San Marco sommersa»
Venezia, 14 novembre 2019 – «Le immagini della Basilica di San Marco sommersa dall’acqua, con la marea eccezionale che ha invaso il nartece e allagato la cripta che ancora oggi, da oltre 200 anni, conservano le spoglie dell’Evangelista Marco, hanno fatto il giro del mondo e, soprattutto, hanno colpito al cuore ogni veneto. Una tragedia alla quale non potevamo restare insensibili: per questo motivo abbiamo approvato stasera un ordine del giorno che impegna la Giunta regionale del Veneto ad adottare un disegno di legge per interventi particolari e straordinari a tutela della nostra Basilica, mettendo a disposizione un finanziamento adeguato e sostanzioso». Così Nicola Finco, presidente del gruppo consiliare Lega a Palazzo Ferro-Fini annuncia l’approvazione dell’odg presentato dai gruppi Lega e Zaia Presidente, «Basilica di San Marco patrimonio mondiale da salvaguardare» nell’ambito del voto sul bilancio di previsione 2020-2022. «Gli interventi a sostegno della Basilica sono necessari e urgenti – continua Finco -. Il sale che l’acqua ha lasciato dietro di sé sta lentamente e silenziosamente aggredendo e macerando le pietre, i laterizi, l’oro dei mosaici che da mille e passa anni ogni persona arrivata a Venezia ha potuto ammirare. Non possiamo permettere che un patrimonio artistico, religioso e culturale simile vada perduto, è nostro compito intervenire subito. E con lo stanziamento di questo importante finanziamento faremo tutto quello che è in nostro potere per salvare questo tesoro ed evitare che vada perduto. Spiace constatare che i colleghi del M5s non hanno colto questo nostro dovere e hanno deciso di non votare il nostro odg. Ringraziamo però i colleghi delle opposizioni che, invece, hanno compreso questa emergenza e hanno dato sostegno al nostro provvedimento sottoscrivendo l’ordine del giorno».
15/11/2019
Solidarietà a Venezia e ai veneziani – Semenzato (LN): «Presentato un odg per aprire un conto corrente e un SMS solidale da destinare a Venezia e al litorale»
Venezia, 14 novembre 2019 – «Venezia, 14 novembre 2019 – «Lo scorso anno, quando Vaia ha scatenato la sua furia sui nostri monti, tantissime persone da tutta Italia hanno mostrato la loro solidarietà attraverso gli SMS solidali e il conto corrente “Veneto in ginocchio”. Risorse preziose che sono già state investite per ripristinare il patrimonio devastato dalla tempesta dell’autunno 2018. Per questo motivo ho presentato un ordine del giorno in occasione dell’esame del bilancio di previsione 2020-2022, per chiedere di avviare queste due modalità di raccolte fondi anche a favore di Venezia, duramente provata dall’acqua alta eccezionale di martedì». Ad annunciarlo è il consigliere della Lega Alberto Semenzato che stamattina ha depositato un odg per l’istituzione di un SMS solidale e di un conto corrente bancario per il capoluogo veneto e il litorale. «Con il numero telefonico si potrebbero donare 5 euro da linea fissa e due euro da sms – precisa Semenzato -. Piccole cifre alla portata di tutti che però potrebbero davvero fare la differenza. Il cuore dei veneti, però, sappiamo che è grande e generoso, e per tutti quelli che vorranno dare un ulteriore segno tangibile della loro vicinanza, mettiamo a disposizione un conto corrente bancario dove versare un contributo libero da destinare alla ricostruzione e alla salvaguardia di Venezia e del suo litorale».