Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com
PROGRAMMA POLITICO
23/02/2024
Dolfin (Lega – Lv): “Massima solidarietà all’autista colpito da una biglia, ma non si incolpi la Regione”

Venezia, 23 febbraio 2024 - “Sono molto dispiaciuto per la vicenda dell’autista dell’Actv colpito, sembra, da una biglia d’acciaio. Ma non si può incolpare per l’ennesima volta la Regione Veneto per non avere votato un ordine del giorno o altro ancora, come fa puntualmente Jonatan Montanariello dell’opposizione” così il consigliere regionale della Lega – Liga Veneta Marco Dolfin risponde alle polemiche emerse sui giornali.

“Quello che è accaduto all’autista è un atto molto grave, con gravi rischi per l’incolumità sua e di quella dei passeggeri. Nell’augurio che torni presto al lavoro in piena forma, e nel contempo venga individuato l’autore di questa folle bravata o si comprenda al meglio l'episodio, rimando al mittente le esternazioni del collega Montanariello contro la Regione: quest’ultima dimostra da sempre non soltanto attenzione alla tutela dei lavoratori, ma anche delle stesse aziende del trasporto pubblico locale (tpl). A breve, inoltre, ci saranno da parte della Giunta e del Consiglio Regionale maggiori attenzioni al settore, promuovendo azioni più dirette sulla legge di revisione a 360 gradi del Tpl regionale. Per cui si evitino polemiche inutili: altrimenti si disfa, non certo si costruisce".

23/02/2024
Terzo mandato, Scatto (Lega-Lv): “Roma terrorizzata dal Veneto di Zaia, chi governa il territorio eletto con preferenze e fiducia dei cittadini”
Venezia, 23 febbraio 2024 - “Ha vinto la paura. Quella che hanno Roma e un manipolo di senatori, eletti grazie ad un listino bloccato, del senso di democrazia dei Veneti. Luca Zaia, a differenza loro, il consenso se lo è costruito col sudore e il lavoro: il 77% dei cittadini della nostra terra lo ha eletto a furor di popolo governatore di una bellissima Regione. Spiace quindi constatare, ancora una volta, come Roma sia sorda alle istanze del territorio” questo il commento del consigliere regionale della Lega – Liga Veneta Francesca Scatto, presidente della VI commissione, sulla bocciatura dell’emendamento relativo al Terzo mandato. “La possibilità per governatori e sindaci di candidarsi per un mandato in più non è una forzatura per qualcuno, ma solo una possibilità in più che viene ai cittadini di scegliere chi li deve amministrare. La domanda da porsi, infatti, non è se siamo favorevoli o contrari al terzo mandato. Quanto, piuttosto, del perché dovremmo limitare la opportunità di avere un buon amministratore, esattamente Luca Zaia. Ecco perché oggi ha vinto la paura: qualcuno ha deciso di bloccare la democrazia. Ma la strada verso il 2025 è ancora lunga. E tante cose possono succedere”.
22/02/2024
Bet, Bisaglia, Centenaro, Dolfin, Puppato, Sponda, Vianello, Zecchinato (Lega – LV): “Ambiente, come al solito dalle opposizioni accuse infondate. Una riforma che finalmente riordina e semplifica, nel pieno rispetto delle norme nazionali ed europee”
Venezia, 22 febbraio 2024 – “Le opposizioni in Consiglio regionale sono abituate a screditare il lavoro di chi in commissione si impegna e lavora per il bene comune seguendo sempre una linea chiara e precisa. Ancora una volta in Seconda Commissione, il Presidente Silvia Rizzotto, è stata inutilmente attaccata. Così come è stato attaccato il lavoro di noi consiglieri di maggioranza che da mesi stiamo definendo, come richiesto dal Pnrr, un lavoro certosino che andrà a comporre le “Norme di semplificazione in materia ambientale”. Così i consiglieri di Lega – Liga Veneta in Seconda Commissione presieduta da Silvia Rizzotto rispondono agli attacchi del Pd. “Quella che sta prendendo vita è una riforma rivoluzionaria che finalmente riordina e semplifica, nel rispetto delle norme nazionali ed europee, le tematiche ambientali e richiesta dal mondo professionale, amministrativo ed economico. E come sempre da parte del PD partono solo critiche strumentali. Il Progetto di legge contiene disposizioni che riordinano le norme ed i provvedimenti regionali in materia di VAS, VIA, VINCA e AIA secondo un approccio di semplificazione come richiesto dal PNRR oltre che dagli enti. Il PdL è un testo unico aggiornato al Decreto Legislativo 152/2006, oggetto in questi anni di vari aggiornamenti che devono essere recepiti a livello regionale. Dire che si limita gravemente la partecipazione del pubblico e il coinvolgimento dei cittadini non corrisponde al vero in quanto questo è già previsto nella normativa nazionale e sarà mantenuto e disciplinato nei regolamenti attuativi del Pdl che dovranno avere il parere della Commissione Consiliare. Quindi anche il Consiglio continuerà ad avere un ruolo: dire che si darà una delega in bianco alla Giunta e altre cose non corrette, è solo strumentalizzazione politica. Anche per le audizioni si è deciso di valutarne modalità ed efficacia solo a testo esaminato rivisto e questo quando avremmo una bozza quasi definitiva del Pdl su cui stiamo lavorando. Per di più ai colleghi di opposizione questa cosa è stata spiegata più volte. Ma evidentemente non leggono le carte o non ascoltano. Noi andiamo avanti, nel pieno rispetto delle regole” concludono i consiglieri regionali di Lega – LV, componenti della Seconda Commissione.

COSA FACCIAMO
SCOPRI DI PIU'


SEGUICI NEI SOCIAL