PROGRAMMA POLITICO
Torna alle news
Sanità – Boron (ZP): «Ospedale di Piove di Sacco, venerdì 19 febbraio saranno inaugurati due grandi progetti da me fortemente voluti, un evento importante per tutta la Saccisica»
Pubblicato il 18 Febbraio 2021

Venezia 18 febbraio 2021  – “Venerdì 19 febbraio, presso l’Ospedale Immacolata Concezione di Piove di Sacco, si terranno le inaugurazioni di due grandi progetti che ho fortemente voluto: si tratta della nuova Odontoiatria di comunità e dell’area dedicata all’emodinamica. A differenza rispetto a quanto accaduto negli ultimi 5 anni, purtroppo, non sarò presente all’evento, ma rimangono comunque immutati l’attenzione e l’impegno profusi nel portare a compimento dei progetti fondamentali per la sanità di Piove di Sacco e di tutta la Saccisica”. Queste le dichiarazioni del consigliere regionale Fabrizio Boron (Zaia Presidente) che aggiunge: “Credo sia importante sottolineare che l’Ospedale di Piove, negli ultimi anni, ha ricevuto investimenti strategici senza precedenti ed è con orgoglio che ricordo le modalità attraverso le quali ne abbiamo seguito gli sviluppi durante i miei cinque anni da Presidente della Commissione Sanità nella precedente legislatura”.

“Il percorso dell’Ospedale di Piove è stato caratterizzato dall’ascolto delle molte voci del territorio: sindaci, operatori sanitari, medici e infermieri che lavorano nella struttura. Abbiano ascoltato le loro esigenze e le abbiamo riportate nella programmazione sanitaria attraverso una serie di investimenti, il tutto con un unico scopo di dare ai cittadini servizi sanitari migliori”.

“Ricordo le innumerevoli visite fatte al Presidio – continua Boron – per toccare con mano le reali esigenze degli operatori e della struttura, struttura che in questi passati 5 anni ha visto conferme e inaugurazioni: nel 2016 il primariato di Chirurgia Generale, Anestesia e Rianimazione; nel 2018, il nuovo Pronto Soccorso che ha comportato un investimento di 2,4 milioni di euro, nel 2019, l’aumento da 25 a 38 dei posti letto riabilitazione; l’approvazione delle nuove schede ospedaliere; il riconoscimento dell’Ospedale quale punto di riferimento per l’intera provincia di Padova; l’aumento delle apicalità; l’aumento dei posti letto; l’ambulatorio oncologico Iov per le visite e la terapia; il mantenimento di Emodinamica e di Ginecologia ostetrica;  la creazione dell’Unità Dipartimentale di Odontoiatria di comunità, un riferimento per tutto il Veneto; nel 2019 la nuova Unità Riabilitativa Territoriale con un investimento di 400 mila euro; la nuova risonanza magnetica con adeguamento locali della radiologia, frutto di un ulteriore investimento pari a 500 mila euro; nel 2020 i tre nuovi primariati di Urologia, Neurologia e Geriatria, il nuovo Ecografo Multidisciplinare e l’acquisto di un mammografo con tomosintesi, 280 mila euro”.

“Inoltre – sottolinea il consigliere – con la Deliberazione n. 85 del 27 gennaio del 2020 intitolata ‘Programma straordinario di investimenti in sanità – Investimenti in conto capitale per opere di edilizia sanitaria di interesse regionale. Programmazione 2020-2029’, è stato aggiornato il programma di investimento in edilizia sanitaria, che prevedeva per l’Ospedale di Piove di Sacco dell’Azienda ULSS n. 6 Euganea, uno stanziamento di importo pari a 20 milioni di euro”.

“Questo impegno – conclude Boron – è stato profuso per confermare l’Ospedale di Piove di Sacco come punto di riferimento dell’intero sud-est della provincia di Padova: lo si è visto anche durante l’esperienza drammatica della pandemia nel corso della quale è stato dimostrato sul campo che l’essersi battuti per il suo mantenimento è stato lungimirante proprio perché ha potuto garantire un ruolo fondamentale nell’ambito della sanità territoriale che tanto ha contribuito alla lotta contro il Covid-19”.