PROGRAMMA POLITICO
Torna alle news
Urbanistica e pianificazione edilizia – Barbisan (LN): «Nel Trevigiano i più grandi scempi urbanistici approvati dalle giunte di PD. Zanoni pensi alle responsabilità dei suoi, prima di attaccare gli altri»
Pubblicato il 24 Giugno 2020

Venezia, 24 giugno 2020 – «Forse il consigliere Zanoni, impegnato nella sua personale campagna elettorale, non si è reso conto che la più grande devastazione del territorio con strutture commerciali è stata messa in atto a Silea dalla pianificazione urbanistica delle giunte del PD che hanno autorizzato un Mc Donald’s, un Burger King, un Road House, un Obi, uno Sportler, un centro commerciale con supermercato, un Pittarello e una sala slot. Una devastazione in termini ambientali che non ha paragone in nessuna altra zona della provincia. Nemmeno fossimo al casello di una città da un milione di abitanti». Riccardo Barbisan, consigliere regionale del gruppo Lega, risponde in questo modo agli attacchi rivolti dal consigliere regionale Zanoni alle amministrazioni locali di centrodestra della provincia di Treviso in merito al consumo del suolo.

«Fino a quando non verrà posto rimedio a questo scempio, con l’abbattimento e la rinaturalizzazione di almeno parte dell’area, Zanoni e PD non potranno che tacere sul consumo di suolo e sulle nuove aree commerciali – prosegue il consigliere leghista -. La stessa cosa vale per il, pur discutibile, insediamento logistico di Casale su Sile. Quelle aree erano già state destinate a un uso commerciale dalle precedenti giunte PD. Ora non resta che piangere sul latte versato. Ma, ricordiamo ancora una volta, versato dal PD. Con queste scelte nulla c’entra la Regione del Veneto: nessuno forzò la mano dei sindaci all’epoca delle scelte. Insomma, Zanoni pensi alle colpe di casa sua, visto che ne ha in abbondanza. Del resto anche il Vangelo dice: “Perché osservi la pagliuzza nell’occhio del tuo fratello, mentre non ti accorgi della trave che hai nel tuo occhio?”. Se ne ricordi».