PROGRAMMA POLITICO
Torna alle news
Tram deragliato a Padova – Boron (ZP) : «Anche gli autisti sottolineano la pericolosità di mezzi così obsoleti. Chiederò alla Giunta regionale di avviare una verifica e di informare il ministero»
Pubblicato il 12 Giugno 2019

Venezia, 12 giugno 2019 – «È davvero sconcertante apprendere dalla stampa che un autista veterano del tram esprime preoccupazione e dichiara che un grave incidente come quello verificatosi lunedì sera a Padova fosse del tutto prevedibile, vista la scarsa manutenzione e la pericolosità del mezzo. Ed è altrettanto inquietante sapere che un’amministrazione comunale insiste nel voler implementare la rete di questi mezzi così pericolosi e obsoleti nonostante le evidenze». Così Fabrizio Boron, consigliere regionale di Zaia Presidente, commenta quanto accaduto a Padova lunedì in tarda serata, quando un tram è deragliato dai binari provocando il ferimento di quattro passeggeri e dell’autista.

«Il tram a Padova non ha avuto fortuna né sotto l’amministrazione di Flavio Zanonato, né sotto quella di Giustina Destro – continua Boron -. A maggior ragione non l’avrà ora, visti gli ultimi fatti di cronaca che avrebbero potuto avere un epilogo ben più drammatico, se l’incidente fosse avvenuto solo poche ore prima. Certo è che di fronte a evidenze e dichiarazioni di chi lavora tutti i giorni con questi mezzi, se dovessero ripetersi episodi gravi come quest’ultimo nessuno potrà dire che non era al corrente dei rischi, né la società Aps Holding che gestisce i trasporti, né l’amministrazione comunale. Come consigliere regionale chiederò all’assessorato ai Trasporti che si faccia portatore di una verifica tecnica  della pericolosità del mezzo e che ne dia conto al ministero dei Trasporti, avviando una verifica costi – benefici tanto cara al ministro Toninelli».