PROGRAMMA POLITICO
Torna alle news
Riqualificazione urbana e rinaturalizzazione – Colman (LN): «Oggi approvata la legge che riporterà le amministrazioni locali al centro e favorirà i progettisti più innovativi»
Pubblicato il 27 Marzo 2019

Venezia, 27 marzo 2019 – «La legge approvata oggi in Consiglio Regionale contiene importanti aspetti che vanno a sostenere e stimolare il settore edilizio che si pongono in coerenza con le attuali altre normative regionali ispirate al contenimento del consumo del suolo». Con queste parole Maurizio Colman, consigliere regionale della Lega, commenta l’approvazione di “Veneto 2050 –  Politiche per la riqualificazione urbana e la rinaturalizzazione del territorio veneto”.

«In questa ottica – spiega ancora Colman – vengono disciplinati gli aspetti normativi che possono favorire la pulizia del territorio, contribuendo al riordino urbano. Tutto questo per migliorare il paesaggio veneto e contemporaneamente la qualità della vita all’interno dell’abitato. L’individuazione degli edifici ritenuti incongrui dalle amministrazioni locali e i relativi crediti edilizi, da effettuarsi con una variante allo strumento urbanistico vigente, vede quindi i Comuni come soggetti attivi nell’applicazione della legge “Veneto 2050”. Avere inoltre stabilito elementi premiali per l’utilizzo di tecnologie costruttive e progettuali innovative da un lato dà la possibilità di migliorare gli edifici già costruiti all’interno dei nostri centri urbani, dall’altro incentiva i progettisti a mettere in pratica tecniche sempre più moderne, dando la possibilità a quelli più predisposti all’innovazione di esprimersi e di affermarsi. Credo quindi che i tratti innovativi contenuti in questa legge possano essere la dimostrazione di come il Veneto continui ad essere un territorio vocato all’innovazione e proiettato verso il futuro».