PROGRAMMA POLITICO
Torna alle news
Ambiente – Rizzotto (ZP): “Colline del Prosecco: risultato straordinario di Luca Zaia, i fatti smentiscono i gufi del PD e del Movimento 5 Stelle”.
Pubblicato il 10 Giugno 2019

Venezia, 10 giu. 2019 – “Ora le Colline del Trevigiano possono davvero e concretamente aspirare al prestigioso riconoscimento mondiale: un risultato frutto di tanti che hanno lavorato in questi anni in squadra capitanati dal Governatore Luca Zaia che anche su questa partita aveva visto giusto. A luglio il rinvio del dossier fu commentato dal PD e dal 5 stelle come una sconfitta: cosa hanno da dire ora?”. Commenta con queste parole la Capogruppo Silvia Rizzotto (Zaia Presidente), la recente decisione di Icomos, l’organo tecnico, che riconosce come gli approfondimenti al dossier richiesti dai membri Unesco “sono stati effettuati e sono positivi. I tecnici del Veneto avevano infatti condotto nuove ricerche bibliografiche e di archivio, in particolare in relazione ai ‘ciglioni’, all’aspetto a mosaico dei vigneti e al sistema ‘bellussera’ nell’allevamento delle viti. Gli approfondimenti tecnici svolti in questi mesi hanno evidenziato come i cambiamenti nelle tecniche di coltivazione del terreno non abbiano influenzato le caratteristiche dell’area. Segno che il territorio del Prosecco è puro e che la sua coltivazione è sostenibile e rispettosa: noi veneti, del resto, quando lavoriamo, lo facciamo con dedizione e maniacale pignoleria, sempre, e i risultati si vedono”.

“Da trevigiana – conclude Rizzotto – sono orgogliosa di questo obbiettivo, e lo sono ancor di più se considero il fuoco politico incrociato PD-5 Stelle che su Zaia e la Lega, da subito, si era abbattuto appena qualche mese fa, quando il dossier fu solo rinviato per approfondimenti. La sinistra e i grillini, evidentemente, speravano in un altro esito, ma non hanno fatto i conti con la caparbietà dei trevigiani e la loro ostinazione nel raggiungere questo obbiettivo”.